Home > Consigli, diabete > Dai film si può imparare…

Dai film si può imparare…

ciak… ma anche no.

Tipicamente, quando qualcosa ha influenza sulla nostra vita sociale, prima o poi viene anche rappresentata in tv, nei film, al cinema. Il diabete, che è una condizione ormai diffusa nel mondo, non è escluso. I film dedicati al diabete si contano sulle dita di una mano,  mentre sono molto frequenti le citazioni in vari film o per personaggi non protagonisti.

panic-room
Panic room

Esempi. Film “Derailed”, la figlia del protagonista viene colta da crisi ipoglicemiche gravi e necessita di trapianto. In “Chocolat” (film molto bello a mio parere),  Armande è una signora anziana forte di carattere, diabetica in stadio avanzato, che muore di attacco di cuore. “Panic Room”, la figlia della protagonista (Jodie Foster) ha una crisi ipoglicemica proprio mentre entrambe sono chiuse in una stanza con i ladri in casa. “Johnny Stecchino”, altro film molto bello ma che lo ricordo solo per Lillo, l’amico del protagonista, diabetico e affetto da sindrome di down.

Della serie, il personaggio diabetico viene rappresentato sul grande o piccolo schermo come un incrocio tra un malato terminale ed un disabile.  Talvolta anche obeso. Ah, e pure un pò sfigato.  Ma soprattutto il diabetico nei film sembra reagire istantaneamente a qualunque molecola di zucchero presente nel raggio di un metro, con effetti devastanti tipo kriptonite con superman.

Un quadretto niente male, eh?

E non mi si venga  a dire che i film  sono lo specchio della società…  se io dovessi basarmi su quello che vedo in tv o al cinema, mi sarei fatto le condoglianze da solo. E magari affittato una bella bara in mogano da mettere in salotto…

noiaIl diabete non si presta ad una rappresentazione nei film o in tv, per il semplice fatto che è NOIOSO. 365 gioni l’anno, 24h su 24h a fare sempre le stesse cose…  controlli, punture/pillole, dieta. E quando capita la temutissima ipo, il 99% delle volte basta prendere un succo di frutta e la cosa si risolve. Altro che convulsioni, isteria, e scene da panico. E quando capita la temutissima iper, il 99% delle volte l’unica cosa che ti viene è una gran sete. Altro che emergenze  e rischio di morte imminente… al massimo si muore di noia.

Il diabete colpisce nel lungo periodo, troppo lungo per un film di un paio d’ore.  Ci vuole una sceneggiatura coi controcosi per esprimere un concetto del genere… e non tutti se la possono permettere.

speciesPerò c’è un film da cui ho imparato parecchio.  Si tratta di “Species”, film fantathriller con quella stragnocca di Natasha Henstridge. Qui il diabetico è un personaggio secondario normalissimo, anzi ha una bella casa su un grattacielo americano con tanto di attico e piscina.  Riesce pure a rimorchiare la suddetta stragnocca, che in realtà è un’aliena mangiauomini che ha l’unico scopo di procreare.  Roba da una botta e via quindi… in pratica il sogno di ogni maschio quarantenne.

Arrivati sul più bello però la suddetta stragnocca aliena annusa (letteralmente) che qualcosa non va nel DNA del nostro amico diabetico e non solo lo manda in bianco,  ma se lo sbrana pure.

Questo film mi ha insegnato due  cose fondamentali:

  1. Se una tipa stupenda ci sta con te e riesci a portartela a casa la prima sera, con buona probabililtà c’è la sorpresa sotto (e, se la sorpresa è che è un’aliena mangiauomini, è già andata bene….)
  2. Un buon dopobarba profumato ti può salvare la vita…

Che dire… Se avete qualche film da segnalare in particolare, fatemi sapere!

Annunci
  1. 6 novembre 2009 alle 15:00

    Ciao! Ti vorrei segnalare anche “Fiori d’acciaio” con Julia Roberts e “Con air” (che, combinazione, hanno dato ieri sera a Rai3!) con Nicholas Cage. Io mi domando sempre se i registi siano davvero ignoranti su cosa succede ai diabetici in ipo/iper o se è solo come dici tu…

  2. 9 novembre 2009 alle 20:14

    Grazie! “Fiori d’acciaio” proverò a guardarmelo, giusto ieri me ne parlavano come un bel film…

  3. 10 novembre 2009 alle 16:10

    Non lo ricordo bene, l’ho visto un sacco di tempo fa! Però il fatto che sia riuscita a ricordare il titolo fa ben sperare! 😉

  4. Luciano
    25 febbraio 2011 alle 09:12

    Bello questo articolo. Ricordoun film che parla di alcuni prigionieri che si ribellano (su un pullman?) tra di essi un prigioniero diabetico con l’avvicinarsi di una crisi ipo. Se non sbaglio ci lavorava anche Christopher lambert. Non sono sicuro quasi di nulla, ma della trama si. Ti chiedo se sai di quale film si tratta, potresti mandarmi una mail?
    Grazie.

    p.s. il tuo sito è una bella iniziativa per noi diab.

  5. luciano
    26 febbraio 2011 alle 15:00

    Caspita quanto sono distratto! Il film di cui parlavo è CON AIR citato nel post di Ilaria.
    Grazie.

  6. Sessio
    29 ottobre 2011 alle 22:46

    Forse verrebbe bene un film sulla storia di Banting nella cura del diabete. Si presta bene

  7. 24 marzo 2013 alle 12:52

    Hi there! Would you mind if I share your blog with my
    facebook group? There’s a lot of folks that I think would really enjoy your content. Please let me know. Thank you

  8. 21 luglio 2013 alle 08:03

    I’ve tried to your previous 35 years to shed and Retain OFF my stomach extra excess fat. I have tried every single point from diet regime capsules, private trainers, every single eating plan regime ever proposed, I on the minute invest on two gymnasium memberships, at any given time, as well as have not had the time for you to use the benefits of the two amongst them in above a yr. I have to state that only matter that aided me how to want to lose weight hoping the atmosphere, ease coupled with the availability with the amenities turning into opened from 5:00a.m suitable up until eventually 10:00pm would encourage me to stay on program, attend a number of of your cardio lessons, aquatics courses, stage lessons etc…

  9. 18 ottobre 2013 alle 11:53

    hi!,I love your writing very so much! percentage we keep up a correspondence more apprfoximately your
    article onn AOL? I require an expesrt on thuis house to unravel
    my problem. Maybe that’s you! Having a look forward to see you.

  10. 14 febbraio 2014 alle 02:01

    Good Dai film si può imparare | La Strana Malattia, Has spending long hours a day exercising or starving yourself weight-reduction plan left you discouraged about
    taking management of your weight loss goals?

  11. 20 maggio 2014 alle 06:09

    Hey would you mind sharing which blog platform you’re using?
    I’m planning to start my own blog in the near future
    but I’m having a tough time making a decision between BlogEngine/Wordpress/B2evolution and Drupal.
    The reason I ask is because your layout
    seems different then most blogs and I’m looking for something
    completely unique. P.S Sorry for getting off-topic but I had to ask!

  12. 22 maggio 2014 alle 09:00

    You actually make it seem so easy with your presentation but I find this matter to be really something that I think I would never understand. It seems too complex and extremely broad for me. I’m looking forward for your next post, I will try to get the hang of it!

  13. 30 giugno 2014 alle 22:27

    Home gyms do save us from crowds and do give us flexibility
    of work outs as per our convenience. In the 1980’s fitness and sport popularity drove the smoothie industry to open more specialized juice bars and smoothies stands.
    Obesity is the root cause for many diseases and health conditions like diabetes, blockage in the heart, infertility, joint pain, arthritis etc.

  14. 10 luglio 2014 alle 14:22

    Hi everyone, it’s my first pay a visit at this site, and piece of writing is really fruitful for me, keep up
    posting these types of content.

  15. 10 luglio 2014 alle 15:12

    Link exchange is nothing else except it is only placing the other person’s web site link on your page at suitable place and other
    person will also do same for you.

  16. 1 agosto 2014 alle 04:38

    This is very interesting, You’re a very skilled blogger.
    I have joined your feed and look forward to seeking more of your great post.

    Also, I have shared your website in my social networks!

  17. 23 agosto 2014 alle 04:21

    Great Post. I seriously enjoyed reading it. Very often I find it difficult to find
    informative yet practical fitness info. You made some interesting points.
    I will make sure to bookmark your site and come back on a regular basis.

    Thank you again for creating this helpful post.

  18. 28 settembre 2014 alle 10:38

    Thanks a lot for sharing this with all people you
    actually realize what you’re talking about! Bookmarked.
    Kindly additionally consult with my website =).
    We could have a hyperlink exchange contract among us

  19. Giorgia
    27 febbraio 2016 alle 22:36

    Julia Roberts è la protagonista diabetica in “fiori d acciaio “..un fin di qualche anno fa.il film è anche carino ma il tema diabete è stato trattato veramente in modo agghiacciante .questo genere di film a mio avviso crea falsa informazione e allarmismo gratuito

  20. Ilaria
    29 febbraio 2016 alle 14:26

    Sì, davvero terribile quel film! “Terrorismo diabetico”! ;p

  21. 24 luglio 2016 alle 04:52

    Magnificent site. Lots of useful info here.
    I am sending it to some buddies ans also sharing in delicious.
    And certainly, thanks for your effort!

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: